Adozioni a distanza

Circa il 32% dei bambini in Niger non riesce a superare il quinto anno di vita a causa della grave povertà in cui vivono la stragrande maggioranza delle famiglie. Il progetto prevede un’assistenza economica ad ogni singolo bambino pari a 360 euro annui.  Questa somma viene versata su un conto nominativo intestato al bambino e a uno dei genitori. Ai sostenitori viene spedita una scheda personale insieme ad una fotocopia del libretto bancario aggiornata ad ogni versamento. Tale aiuto provvederà ai bisogni primari: almeno un pasto al giorno, seguire e completare il ciclo delle vaccinazioni, all’iscrizione e al mantenimento scolastico. Il Niger è il primo paese al mondo ad avere il più basso numero di iscritti alle scuole elementari. Questo progetto, oggi, conta più di settecento bambini assistiti. Il bambino o, se è troppo piccolo, la famiglia, spedisce periodicamente delle lettere all’adottante accompagnato da fotografie e, se è in età scolare, anche le pagelle. Ciò costituisce un rapporto epistolare che permette al sostenitore di seguire il bambino nella sua crescita e nelle tappe più importanti della sua vita.

002.jpg001.jpg003.jpg004.jpg005.jpg006.jpg007.jpg009.jpg10.jpg11.jpg12.jpg13.JPG14.jpg

Italian English French